E’ andata male …

722

fisco2-FIMMG-Federazione-Italiana-Medici-Famiglia-Sezione-Ferrara

Purtroppo il Decreto MILLEPROROGHE non ha contemplato le previste modifiche alle
comunicazioni trimestrali.

Pertanto resta confermato che  oltre alle comunicazioni trimestrali delle fatture emesse e ricevute, le imprese dovranno comunicare con la stessa periodicità i dati dei versamenti Iva effettuati.

Sproporzionate sono anche le sanzioni previste in caso di errori o omissioni nella trasmissione dei dati: una sanzione compresa tra 5mila e 50mila euro nel caso di comunicazione omessa o infedele sui versamenti Iva, mentre errori e omissioni relativi alle fatture costeranno una sanzione di 25 euro a fattura, con un massimo di 25mila euro e senza cumulo giuridico, ovvero senza il limite di solito previsto nel caso in cui venga ripetuto più volte lo stesso tipo di errore.

Seguiranno ulteriori comuncati