Comunicazione Commissione Fisco – LA RISCOSSIONE ED I PIGNORAMENTI CREDITI PRESSO TERZI DA PARTE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE-RISCOSSIONE (AER)

372

Sono in corso di notifica, da parte dell’Agenzia delle entrate-Riscossione (AER) – già Equitalia –  numerosi atti di pignoramento crediti presso terzi, di cui all’art. 72-bisdel d.P.R. n. 602 del 1973 .

Trattasi di provvedimenti che, se notificati al proprio istituto di credito, hanno come conseguenza l’inevitabile blocco del conto corrente e la conseguente indisponibilità delle somme in esso contenute.

Al fine di non generare falsi allarmismi si rendono, pertanto, necessari alcuni chiarimenti non prima di aver precisato che destinatari dei predetti provvedimenti sono tutti coloro che :

  1. non hanno chiesto di fruire di una delle n. 2 recenti definizione agevolate, meglio note come rottamazione n. 1 e n. 2; e
  2. non hanno richiesto di rateizzare il proprio debito con AER.

Pertanto, fatte salve le ipotesi di impugnativa dinanzi la competente Commissione Tributaria – seguente la circostanza che la proposizione del ricorso non sospende in modo alcuno l’attività di AER – alla base di questa azione – che definire aggressiva rappresenta, in ogni caso, un puro eufemismo – c’è sempre una buona dose di “superficialità” e/o di “noncuranza” da parte del soggetto destinatario della pretesa erariale.

Ciò premesso, si rende noto che per riacquisire la disponibilità del proprio conto corrente non sarà necessario procedere all’estinzione dell’intero debito con AER, anche se è comunque richiesta una certa attività da parte del MMG per ottenere lo “sblocco”.

Nello specifico, sarà “sufficiente” che il destinatario del provvedimento di pignoramento chieda ad AER il rateizzo delle proprie pendenze, in 72 o 120 rate, per ottenere, dopo aver pagato la prima rata, lo sblocco del proprio conto correntie.

Per i casi di particolare urgenza, si consiglia di affidarsi a professionisti competenti, al fine di non vedersi rigettare l’istanza per inosservanza degli indici recati dal Decreto 6 Novembre 2013.